Cura con la medicina, guarisci con il cibo
Slider
02 Novembre 2018

Problemi alle gengive? Vediamo come va il sistema digestivo...

I disturbi che possono coinvolgere le gengive sono diversi: c’è chi le sente spesso infiammate, chi lamenta frequenti sanguinamenti o sensibilità, oppure chi nota di averle piuttosto pallide o al contrario gonfie e dolenti.

 

Spesso non ci si fa caso, fino a quando il disagio diventa piuttosto fastidioso e siamo costretti a correre ai ripari intervenendo direttamente sulla gengiva stessa: ma forse non tutti sanno che la causa del problema ha origine da tutta un’altra parte.

 

Se guardassimo le gengive con gli occhi di un operatore di Medicina Cinese, scopriremmo che questa zona del corpo è strettamente connessa a precisi meridiani energetici che nel loro tragitto incontrano la bocca, le labbra e così pure le gengive; nello specifico gli organi e i visceri maggiormente coinvolti nel caso delle gengive sono i seguenti:

  • Stomaco: nel suo percorso a livello del viso, questo meridiano scende sulla guancia fino all'angolo della bocca e risale lungo la mascella e lo zigomo
  • Intestino crasso: il meridiano attraversa la mandibola, raggiungere la bocca e termina a lato del naso dove si collega al meridiano dello Stomaco
  • Milza: l'organo strettamente connesso allo Stomaco e sostenuto dal Rene, governa principalmente le labbra, ma i suoi disequilibri possono coinvolgere anche denti e gengive
  • Fegato: il suo tragitto non comprende il cavo orale ma una sua iperattività condiziona anche l'attività di Milza e Stomaco
  • Rene: in questo caso il percorso del meridiano non tocca direttamente la bocca, ma i suoi equilibri influenzano sia i denti che le gengive

3954db79c140b897b2c0c89295628d27 Copia

 

Quando uno (o più di questi) entra in disequilibrio possono manifestarsi alterazioni a carico delle parti del corpo ad essi associati e nel caso delle gengive, possono emergere fastidi o modificazioni dei tessuti.

Le cause che possono portare ai vari problemi gengivali sono riconducibili sia a situazioni da pieno (fuoco, eccesso di yang) che da vuoto (deficit qi, deficit di yin). Vediamo quindi in maniera più dettagliata quali sono i quadri che la Medicina Cinese individua per le situazioni più comuni.

 

1) GENGIVE GONFIE E INFIAMMATE: se le gengive appaiono rosse, infiammate, gonfie, facili ai sanguinamenti con eventuale dolore irradiato alla mandibola, alla guancia e alla testa è possibile che vi sia un Fuoco a livello di Stomaco. Le cause che possono portare a questo disequilibrio sono spesso legate ad un’alimentazione troppo riscaldante (eccessivo consumo di caffè/alcolici, cibi speziati, cibi pesanti, grassi di cattiva qualità…), fumo oppure per un’invasione da parte del Fegato (disturbi/disequilibri cronici legati all’organo, rabbia/frustrazione protratta e irrisolta, stress…).

2) GENGIVE SANGUINANTI: se le gengive sanguinano in maniera cronica senza presentare particolari rossori o fastidi, allora può dipendere da un deficit dell’energia di Milza. Una delle attività energetiche di questo organo è proprio quello di trattenere il sangue all’interno dei vasi, ma nel caso vi sia un deficit del suo qi, possono emergere sanguinamenti o nei casi gravi anche emorragie.

3) GENGIVE RETRATTE: un’atrofia delle gengive, con eventuali sanguinamenti e scopertura delle radici dei denti è sintomo di un calore a livello di Stomaco e/o Intestino Crasso. Lo Stomaco è in Medicina Cinese il viscere che accoglie i liquidi e una loro mancanza a questo livello (per cattiva alimentazione o per eccessivo calore presente nel Fegato per le cause citate nel primo caso) può portare ad un deficit dello yin con conseguente lesione dei tessuti e delle mucose.

4) GENGIVE PALLIDE: in questo caso l'origine potrebbe derivare sia da una debolezza di Milza, che da un deficit di qi e sangue, due sostanze che si influenzano reciprocamente poiché scorrono insieme all’interno dei vasi. Le gengive pallide possono anche essere la conseguenza di un freddo che coinvolge sia Milza che Rene per cause legate ad un’alimentazione eccessivamente fredda (crudista, vegana, troppo ricca di verdure crude o frullati…) o per un’invasione esterna da parte del freddo (esposizione ad un clima rigido con vestiario inadatto, lavorare per ore in ambienti particolarmente freddi e/o umidi, ecc.).

5) GENGIVE VIOLACEE: questa condizione è solitamente legata ad un ristagno di sangue nello Stomaco o nel Fegato, situazione che può dipendere da blocchi energetici cronicizzati a carico del Fegato oppure da mucosità torbide (tan) che generano ostacoli alla corretta circolazione di qi e sangue. Si tratta di un quadro importante che può anche associarsi a problematiche di una certa gravità come presenza di masse/noduli addominali, vomito ematico, labbra e unghie cianotiche.

 

Le informazioni riportate hanno solo scopo informativo e divulgativo e non sostituiscono in alcun modo pareri di medici e specialisti in caso di patologie; inoltre non intendono in nessun modo fornire suggerimenti per l'autocura: si consiglia sempre di rivolgersi ad un consulente esperto per trattamenti di qualunque genere.


Potrebbe anche interessarti:

Sonnolenza e gonfiore dopo i pasti? La medicina cinese ci fornisce la sua teoria

Tarda estate: è il momento di Milza e Stomaco

Vota questo articolo
(2 Voti)

Scrivimi per informazioni

Le attività svolte durante gli incontri non sono di natura sanitaria. L'alimentazione energetica cinese non sostituisce diete prescritte da personale medico, nutrizionisti o dietisti in caso di patologie. 

 

  

Dichiaro di aver preso visione dell'Informativa privacy resa ai sensi dell'Art. 13 Regolamento Europeo 679/2016, e di rilasciare il consenso al trattamento dei dati personali

Powered by Riweb - Rimini Web Agency  login