Cura con la medicina, guarisci con il cibo
Slider
05 Giugno 2019

L’estate e il risveglio dell’Imperatore in medicina cinese

Temperature alte, voglia di stare il più possibile all’aria aperta, desiderio di scoprire luoghi nuovi, propensione al buonumore, meno sonno e più energia…in una parola estate.

Dopo circa tre mesi in cui il Fegato con il suo slancio vitale ha contribuito a risvegliare e a superficializzare la nostra energia, ora la stagione legata al Fuoco emerge in tutte le sue potenzialità attraverso la massima espressione dello yang.

Occupando il vertice nel ciclo dei cinque elementi, l’estate imprime all’uomo e alla natura la sua forza e vitalità: se il nostro sistema è in equilibrio e in linea con il ciclo stagionale, il nostro corpo si sentirà pieno di salute, le emozioni saranno più positive e ci sentiremo anche più felici.

 

Ma come accade anche nelle altre stagioni in cui in un determinato periodo si possono osservare peggioramenti del proprio stato fisico, anche in estate non sono inusuali situazioni poco piacevoli come per esempio:

  • Sbalzi di pressione
  • Problemi ai vasi sanguigni
  • Insonnia
  • Insofferenza verso il caldo
  • Stati di ansia e agitazione
  • Eccessiva sudorazione

 

Tutti questi aspetti in medicina cinese sono accomunati proprio da un disequilibrio a carico dell’elemento Fuoco e dell’organo che governa questa stagione: il Cuore.

Per la Medicina Cinese il Cuore riveste un ruolo così fondamentale da essere considerato l’Imperatore: tale importanza non è dettata unicamente dalle sue attività fisiche che consentono la sopravvivenza e il nutrimento del corpo, ma è determinata anche dalla stretta relazione che il Cuore ha con gli spiriti che animano il corpo (shen).

Il suo compito è proprio quello di governarli e custodirli, è colui che prende l’ultima decisione pertanto dev’essere quanto mai libero e “vuoto”: affinché le attività mentali e le funzionalità psichiche si possano esprimere in maniera armoniosa ed equilibrata il Cuore dev’essere abitato da sane intenzioni e libero da tutte le quelle condizioni che possono generare ossessioni, paure, depressione o egocentrismo.

 

heart shape 1714807 640

Il Cuore è il maestro sovrano dei cinque organi e dei sei visceri, esso è la loggia dello Shen” Lingshu

 

Il Cuore dal punto di vista fisico è anche colui che governa il sangue e i vasi: qui il liquido rosso sospinto dalla forza motrice del Cuore è in grado di raggiungere, irrorare e nutrire ogni distretto corporeo, donando anche luminosità e un sano colorito roseo al volto. Allo stesso tempo un buon controllo e coordinamento del sangue da parte del Cuore permetterà anche agli aspetti mentali di essere armonizzati. È proprio grazie al sangue infatti che le emozioni possono trovare dimora nell’uomo e il loro radicamento sarà segno di lucidità mentale, concentrazione, razionalità e quiete.

 

Al contrario disequilibri a carico del sangue, della circolazione e del Cuore possono portare a ripercussioni sulla sfera emozionale generando turbe più o meno intense: paranoie, insonnia, delirio, svenimenti o eccessiva eccitazione.

Nutrire il sangue in medicina cinese equivale quindi a nutrire le emozioni, così come aver cura delle emozioni porta ad una buona attività del Cuore (e viceversa).

 

La potenza del Cuore raggiunge quindi la sua massima espressività in estate quando la sua energia, conformemente al dinamismo e al calore di questa stagione, pervade ogni cosa apportando vigore, vitalità e gioia: l’emozione che è proprio legata al Cuore.

La gioia intesa come serenità mentale e non come eccessiva esuberanza, è proprio il risultato di uno stato mentale in equilibrio, in cui il Cuore-Imperatore governa in maniera sana e fluida pensieri ed emozioni, supportando un’armonia verso sé stessi e gli altri che genera quel sano dinamismo, allegria e buonumore tipici di una stagione quale è proprio l’estate.

 

Sfruttiamo allora questo periodo per “nutrire queste energie” concedendoci più attività fisica all’aperto per rinforzare l'attività del Cuore e attivare la sudorazione attraverso la quale possiamo anche fare pulizia delle scorie e dell’umidità accumulate durante la stagione più fredda.

Trattandosi inoltre di una stagione governata dal Fuoco, dal punto di vista dell'alimentazione aiutamoci a purificare l'eccesso di calore con il consumo di più frutta e verdura cruda, cereali in chicco, carni e pesci magri e così pure qualche spezia: attivando la sudorazione le spezie contribuiscono ad eliminare calore dal corpo (non a caso i popoli dei Paesi caldi ne fanno ampio impiego); anche infusi a base di karkadè, frutti rossi o salvia sono bevande particolarmente adatte in questa stagione poiché ottime per nutrire il sangue e armonizzare gli aspetti emozionali.

 

05 08 macedonia estiva

 


Potrebbe anche interessarti:

Il girasole: mito, usi e proprietà del fiore simbolo del Sole

Sangue ed emozioni: una relazione molto stretta

Vota questo articolo
(2 Voti)

Scrivimi per informazioni

Le attività svolte durante gli incontri non sono di natura sanitaria. L'alimentazione energetica cinese non sostituisce diete prescritte da personale medico, nutrizionisti o dietisti in caso di patologie. 

 

  

Dichiaro di aver preso visione dell'Informativa privacy resa ai sensi dell'Art. 13 Regolamento Europeo 679/2016, e di rilasciare il consenso al trattamento dei dati personali

Powered by Riweb - Rimini Web Agency  login