Cura con la medicina, guarisci con il cibo
Slider
18 Luglio 2019

L’umidità interna e il suo ruolo nelle malattie in medicina cinese

La medicina cinese annovera tra le principali cause di malattie un’energia piuttosto difficile da trattare e in grado di generare una serie di sintomatologie davvero diverse tra loro ma tutte accomunate dalla stessa origine: l’umidità.

 

Si tratta di un patogeno considerato pesante e di natura yin: un’energia lenta nel manifestarsi ma anche nel progredire e nell’essere eliminata. Un elemento non semplice da gestire che può legarsi ad altri fattori e portare a quadri clinici piuttosto importanti.  

 

Quali sono i segnali più comuni di umidità interna?

Solitamente l’umidità si manifesta con un senso di pesantezza, intorpidimento e stanchezza che non migliora con il riposo: essendo particolarmente pesante e “grassa” l’umidità lede con grande facilità l’energia yang del corpo, ostacolando la libera circolazione del qi e bloccando i movimenti.

Il primo organo a risentirne è Milza-Pancreas le cui attività di trasporto e di trasformazione ne risultano ostacolate, condizione che a sua volta genera un peggioramento delle energie di Polmone e Rene, ossia i principali sistemi adibiti alla gestione dei liquidi.

 

Ne conseguono una serie di sintomi che ognuno può manifestare in base alle proprie caratteristiche energetiche e a seconda della zona in cui è localizzata l'umidità.

Chi ha un sistema digestivo più debole può notare per esempio nausea, feci molli, inappetenza, distensioni addominali, dispepsie, aumento ponderale; ciò accade proprio perchè il sistema Milza-Pancreas/Stomaco deputato alla trasformazione e al trasporto di cibi e bevande necessita di un'energia yang affinchè possa adempiere alle sue attività: energia però indebolita dall'umidità che ristagnando in questo sistema ne rallenta le funzioni manifestandosi con disordini digestivi.

L’umidità può anche concentrarsi nella parte alta del corpo (specialmente se legata al calore che la innalza verso l'alto) essendo così causa di cefalee con senso di distensione e pesantezza alla testa, stordimento, mente offuscata e difficoltà di concentrazione.

 

Trattandosi di un patogeno pesante, l'umidità tende per sua natura a ristagnare nei distretti inferiori: in questo caso i sintomi più frequenti possono essere leucorree, urine torbide, feci molli con muco ed edemi alle gambe.

Un'altra condizione molto comune è un'invasione di umidità a livello delle articolazioni: specialmente in inverno quando il clima è freddo-umido, un indebolimento del sistema difensivo (wei qi) può portare l'umidità ad insidiarsi tra le fasce più superficiali del corpo generando le cosiddette "sindromi Bi": dolori diffusi ad articolazioni e muscoli, intorpidimento, parestesie, pesantezza degli arti e gonfiori articolari.

 

Questi sono solo alcuni esempi che possono far pensare a presenza di umidità interna: i sintomi possono essere davvero tanti e molto diversi tra loro, ma condividono tutti le stesse caratteristiche dell’umidità: lenti, pesanti, torbidi e difficili da eliminare.

 

Gli operatori di medicina cinese possono trovare indizi circa la presenza di umidità non solo attraverso le manifestazioni del corpo, ma anche osservando lingua e polsi: generalmente questo patogeno porta ad una patina linguale più densa e appiccicosa, la lingua può presentarsi più gonfia e improntata, mentre la diagnosi pulsologica evidenzierà un polso scivoloso e talvolta più profondo.

 moisture 926141 640

 

Qual è l’origine dell’umidità interna?

L’umidità interna può avere diverse origini che possono anche co-esistere ed influenzarsi a vicenda:

  • Alimentazione errata: troppi latticini, farinacei, zuccheri, cibi freddi, cibi industriali, alcolici
  • Deficit a livello di Milza-Pancreas, Polmone e/o Rene (gli organi che si occupano principalmente della trasformazione e del trasporto dei liquidi)
  • Sedentarietà
  • Cause emotive: eccessiva preoccupazione, tristezza e introversione portano a rallentare l’attività degli organi deputati alla trasformazione e al trasporto dei liquidi
  • Permanenza in ambienti umidi o vivere in luoghi con prevalenza di clima umido espone ad un maggior indebolimento di Milza/Pancreas con conseguente comparsa di umidità interna

 

Cosa possiamo fare?

Anche se non è semplice trattare l’umidità interna, non è detto che non possiamo migliorare la condizione. La medicina cinese ha diversi strumenti in grado di correggere queste disarmonie, disostruendo i canali, risolvendo le stagnazioni locali e cercando di allontanare l’umidità dal corpo: l’agopuntura, le erbe, il tuina e la dietetica possono contribuire a migliorare in maniera mirata ogni singola problematica.

A livello di dietetica cinese vi sono alcuni alimenti molto utili che possono aiutare a drenare e ad eliminare l’umidità interna. Anche se ogni caso andrebbe valutato di persona per consigliare il piano alimentare più adatto alle singole situazioni, è possibile identificare alcuni validi alimenti: i legumi (sostengono Milza/Pancreas nelle sua attività di trasformazione e sono diuretici), ma anche segale, mais, lacrima di Giobbe, cicorie, catalogna, funghi porcini, cardamomo, carciofi, sedano, tè verde e tè nero sono ottimi alimenti che aiutano a drenare l’eccesso di umidità e a favorirne la sua eliminazione.

 

 

Le informazioni riportate hanno solo scopo informativo e divulgativo e non sostituiscono in alcun modo pareri di medici e specialisti in caso di patologie; inoltre non intendono in nessun modo fornire suggerimenti per l'autocura: si consiglia sempre di rivolgersi ad un consulente esperto per trattamenti di qualunque genere.


Ti potrebbe anche interessare:

Il vento come causa di malattia in medicina cinese

La determinazione? Tutta questione di cistifellea

Vota questo articolo
(1 Vota)

Scrivimi per informazioni

Le attività svolte durante gli incontri non sono di natura sanitaria. L'alimentazione energetica cinese non sostituisce diete prescritte da personale medico, nutrizionisti o dietisti in caso di patologie. 

 

  

Dichiaro di aver preso visione dell'Informativa privacy resa ai sensi dell'Art. 13 Regolamento Europeo 679/2016, e di rilasciare il consenso al trattamento dei dati personali

Powered by Riweb - Rimini Web Agency  login