Cura con la medicina, guarisci con il cibo
Slider
04 Maggio 2020

La lavanda: un balsamo per il corpo e l’anima

La lavanda è senza dubbio una delle piante rustiche più amate e versatili che troviamo alle nostre latitudini: un’erba perenne che in primavera dà il meglio di sé con il suo colore e il suo profumo inconfondibile.

 

Le infiorescenze sono utilizzate da millenni per le loro mille proprietà e ancora oggi, dall’erboristeria alla medicina naturale, la spiga di lavanda è uno dei fiori da cui trarne diversi usi: dalla loro semplice essicazione che permette non solo di profumare la biancheria ma anche di tener lontane le tarme, alla produzione del meraviglioso olio essenziale.

 

Proprio l'olio essenziale rappresenta un rimedio dai tanti benefici sia per il corpo che per lo spirito: una piccola pozione magica che tutti dovremmo tenere sempre a portata di mano, esattamente come qualsiasi rimedio d’emergenza che siamo abituati a conservare nell’armadietto delle necessità.

 

Se infatti osserviamo la lavanda con gli occhi della medicina cinese che la classifica come un fiore in grado di dirigersi verso organi quali il Fegato, il Polmone e il Pericardio, possiamo comprenderne il grande valore terapeutico.

Le sue azioni sul Fegato la rendono preziosa per armonizzare la sua energia e alleviare quelle sintomatologie tipiche di una stasi di Fegato, sia dal punto fisico che mentale:  

  • Torcicollo
  • Mal di schiena
  • Dolori muscolari localizzati tra spalle e cervicale
  • Dolori mestruali
  • Sindrome premestruale
  • Amenorrea
  • Cefalea
  • Irritabilità
  • Nervosismo
  • Pressione alta
  • Spasmi

 

Rappresentano le condizioni più comuni che l’uso della lavanda può alleviare; per esempio attraverso il suo olio essenziale, mescolato a creme neutre da massaggio o ad un olio di mandorle, può essere applicato e fatto assorbire a livello cutaneo attraverso un massaggio per lenire gli stati dolorosi della muscolatura e della cervicalgia; se invece fatto evaporare con un diffusore nell’ambiente a beneficiarne saranno soprattutto l’aspetto emozionale e le cefalee causate da eccessivo stress o stanchezza.

lavender 4021969 1280

 

Dal punto di vista del Polmone, la lavanda è un ottimo aiuto in caso di raffreddore, febbre, brividi, respiro affannoso e oppressione al torace. E’ proprio la sua capacità di diffondere l’energia di quest’organo che rende la lavanda (anche in questo caso attraverso la diffusione nell’ambiente del suo olio essenziale o attraverso fumenti) un rimedio in grado di intervenire positivamente sulle affezioni respiratorie liberando il Polmone e contribuendo a dissolverne catarri e muchi.

 

Un ultimo ma non meno importante ruolo, viene svolto dalla lavanda nei confronti del Pericardio. Un organo questo che in medicina cinese prende il soprannome di Ministro del Cuore: colui che insieme al Cuore ospita lo shen, ossia lo spirito più puro che ci anima e che quindi è in grado di influenzare il nostro stato mentale-emozionale.

Ne deriva che disequilibri energetici a livello del Pericardio possono manifestarsi con una leggera ansia, agitazione o depressione, ma anche con difficoltà ad instaurare legami con gli altri. Ecco che in questi casi la lavanda, la cui fragranza è considerata alta, è in grado di armonizzare e riequilibrare a livello sottile queste turbe emozionali. Attraverso la diffusione nell’ambiente del suo olio essenziale, la lavanda è una preziosa alleata per recuperare la calma e una più chiara e lucida visione della propria condizione emotiva.

 

lavender 1636593 1280

Questo effetto rilassante ed armonizzante è possibile ottenerlo anche attraverso un infuso a base di fiori secchi di lavanda: un ottimo rimedio da bere in particolare alla sera, poiché la sua capacità di calmare gli stati ansiosi contribuisce a conciliare il sonno, calmando quindi il Fegato, il Cuore e il Pericardio come abbiamo appena visto.

 

 

Altri usi della lavanda

Se già come detto le proprietà della lavanda sembrano numerose, in realtà i suoi fiori intervengono anche in tante altre situazioni rendendola davvero una pianta versatile e polivalente. In estate per esempio il suo olio essenziale aiuta a tener lontani gli insetti, mentre la sua applicazione sulla cute lenisce le irritazioni in caso di punture di insetti o scottature, inoltre accelera le cicatrizzazioni.

Aggiunto ad uno shampoo naturale contribuisce a depurare un cuoio capelluto grasso, così come utilizzandolo in una crema viso neutra riduce la formazione dell’acne e il rischio di cicatrici; se diffuso nell’ambiente durante un periodo di allergia ne allevia i sintomi, mentre per chi soffre di meteorismo, coliche gassose o spasmi addominali può trovare beneficio in un infuso a base di fiori secchi da bersi dopo il pasto.

 

Le informazioni riportate hanno solo scopo informativo e divulgativo e non sostituiscono in alcun modo pareri di medici e specialisti in caso di patologie; inoltre non intendono in nessun modo fornire suggerimenti per l'autocura: si consiglia sempre di rivolgersi ad un consulente esperto per trattamenti di qualunque genere.


Ti potrebbe anche interessare:

Il girasole: mito, usi e proprietà del fiore simbolo del Sole

L'ipertensione in Medicina Cinese

Vota questo articolo
(2 Voti)

Scrivimi per informazioni

Le attività svolte durante gli incontri non sono di natura sanitaria. L'alimentazione energetica cinese non sostituisce diete prescritte da personale medico, nutrizionisti o dietisti in caso di patologie. 

 

  

Dichiaro di aver preso visione dell'Informativa privacy resa ai sensi dell'Art. 13 Regolamento Europeo 679/2016, e di rilasciare il consenso al trattamento dei dati personali

Powered by Riweb - Rimini Web Agency  login