Cura con la medicina, guarisci con il cibo
Slider
22 Settembre 2020

L’olio extravergine di oliva e le possibilità terapeutiche in dietetica cinese

È noto oramai a tutti che l’olio extravergine di oliva costituisce uno dei prodotti più salutari che possiamo aggiungere nella nostra alimentazione e vivere in un territorio che ne è la patria ci permette di poterne usufruire dei suoi incredibili benefici con facilità.

 

Oltreoceano l’olio extravergine di oliva si è addirittura guadagnato da qualche anno il grado di “alimento benefico e medicinale” dall’ente governativo più influente d’America in ambito farmacologico e alimentare: la Food and Drug Administration (FDA); questo grazie appunto alla ricchezza di sostanze anti-infiammatorie e nutrigenomiche che ne fanno un alimento perfetto per

  • Prevenire i tumori
  • Regolarizzare i livelli di colesterolo
  • Tener libere e pulite arterie e vasi
  • Rinforzare il sistema immunitario contro virus e batteri
  • Lenire artrosi e disturbi alle ossa

 

Già in passato erano note le capacità terapeutiche dell’olio di oliva, tanto che Omero lo definiva “oro liquido”, mentre per Ippocrate e Dioscoride rappresentava un vero e proprio farmaco da non farsi mai mancare.

 

Particolarmente ricco di polifenoli, questi possono essere riconosciuti facilmente dalle loro caratteristiche organolettiche: quando infatti avvertiamo in bocca uno spiccato sapore amaro e piccante, tipico dell’olio extravergine spremuto a freddo, siamo allora in presenza di un prodotto dotato certamente di un’alta concentrazione di tali preziose sostanze.

Anche la vitamina E (un potente antiossidante che protegge le membrane cellulari dai processi d’invecchiamento) è un altro elemento di cui l’olio extravergine di oliva ne è particolarmente ricco e altamente biodisponibile per il nostro organismo.

Composti fenolici, clorofilla e acidi grassi monoinsaturi, rappresentano di fatto le componenti più importanti dell’olio extravergine di oliva, dando vita ad un vero toccasana che nelle nostre tavole non dovrebbe mai mancare.

 

Ovviamente è impossibile considerare tale alimento un prodotto unico poiché vi sono tante variabili che ne modificano la qualità.

Il luogo in cui viene prodotto, la varietà di olive utilizzate, il periodo di raccolta e l’integrità delle olive, il tempo che intercorre tra la raccolta e la spremitura, il metodo di estrazione dell’olio, l’andamento climatico: tutti elementi che rendono l’olio di oliva un prodotto sempre diverso e dinamico.

olive oil 3803168 1280

 

La classificazione in Medicina Cinese

La dietetica cinese classifica l’olio di oliva prendendo in considerazione naturalmente il prodotto a crudo, poiché il calore (nonostante il suo punto di fumo piuttosto alto, circa 210°C) ne va inevitabilmente a compromettere le caratteristiche.

Si parla dunque di un alimento con una natura termica neutra (che non crea quindi alcuno squilibrio interno) e la cui attività è diretta specialmente a Milza/Pancreas, Stomaco, Fegato e Rene.

 

Ottimo tonico energetico, l’olio di oliva è particolarmente utile in caso di calore-umidità di Fegato (alla base del colesterolo depositato nelle arterie o della formazione di masse per esempio), nutre il Sangue (grazie alla sua ricchezza di elementi che lo rende anche particolarmente utile nell'alimentazione infantile), previene e tratta fenomeni di gastralgia (eliminando il calore di Stomaco), allevia i dolori legati alla componente Vento-Freddo-Umidità (come i reumatismi o dolori muscolo-scheletrici tipici della stagione fredda per esempio).

Trattandosi di un alimento oleoso la sua capacità umidificante lo rende anche utile in tutti fenomeni caratterizzati dalla secchezza: pelle e mucose, feci secche (o in caso di stipsi), eczemi, ecc. Per la medicina cinese inoltre l’olio di oliva favorisce la crescita e stimola pertanto anche il sistema Rene da cui dipende tale attività.

Ottimo alleato del sistema immunitario, l’olio di oliva è indicato sia per la prevenzione delle malattie virali, sia per una più veloce ripresa in caso di malattia o debilitazione fisica.

 

C’è olio di oliva…e olio di oliva

fruit 2602295 1280

Se far diventare l’olio di oliva una presenza quotidiana nella nostra alimentazione è un aspetto davvero importante, lo è anche saper orientarsi bene nell'acquisto, al fine di garantirsi un prodotto qualitativamente eccellente sia dal punto di vista organolettico che salutare.

L’olio di oliva che può considerarsi assolutamente perfetto è quello extravergine.

 

Per essere tale il prodotto deve rispettare un rigoroso protocollo:

  • nessun impiego di solventi
  • nessuna miscela con altri oli
  • estrazione dell'olio unicamente meccanica
  • acidità non superiore allo 0,8%
  • presenza di fruttato (qualità riconoscibili dagli assaggiatori professionisti)
  • temperatura di estrazione inferiore ai 27°C
  • spremitura delle olive entro 24 h dalla loro raccolta
  • raccolta manuale delle olive
  • utilizzo di olive sane e integre

 

Quando si riscontrano difetti organolettici o l’estrazione avviene attraverso l’uso di solventi, l’olio perde la sua denominazione “extravergine”, e viene etichettato in base al metodo di produzione:

  • OLIO DI OLIVA VERGINE: si riscontrano alcuni difetti organolettici e il grado di acidità risulta più alto (senza comunque eccedere il 2%).
  • OLIO DI OLIVA LAMPANTE: chiamato così perché in passato fungeva da combustibile per le lampade ad olio; non è un olio di oliva commestibile: lo diventa solo se raffinato e addizionato ad una certa quantità di olio extravergine di oliva.
  • OLIO DI OLIVA RAFFINATO: deriva dalla raffinazione di olio di oliva lampante attraverso soda, inoltre viene deodorato e decolorato per mezzo di terre e carboni vegetali.
  • OLIO DI OLIVA: è l'unione di olio extravergine con olio raffinato; è commestibile ma preferibilmente utilizzato per friggere o cucinare.
  • OLIO DI SANSA: deriva dalla raffinazione della parte di scarto dell’olio extravergine e diventa commestibile solo se addizionato a dell’olio di oliva extravergine; trova particolare impiego in ambito cosmetico e nel settore energetico per la produzione di biomasse.

 


Ti potrebbe anche interessare:

Il Salmone: pro e contro di un nobile alimento

Il Vento come causa di malattia in medicina cinese

 

Vota questo articolo
(1 Vota)

Scrivimi per informazioni

Le attività svolte durante gli incontri non sono di natura sanitaria. L'alimentazione energetica cinese non sostituisce diete prescritte da personale medico, nutrizionisti o dietisti in caso di patologie. 

 

  

Dichiaro di aver preso visione dell'Informativa privacy resa ai sensi dell'Art. 13 Regolamento Europeo 679/2016, e di rilasciare il consenso al trattamento dei dati personali

Powered by Riweb - Rimini Web Agency  login