Cura con la medicina, guarisci con il cibo
Slider
14 Ottobre 2020

Gli occhi: tutto quello che ci dicono secondo la medicina cinese

Se c’è una parte del nostro corpo davvero particolare e che va al di là dell’aspetto puramente fisico, questa è rappresentata dagli occhi: una porta verso quegli aspetti più sottili e interiori che da secoli incuriosiscono le culture di ogni angolo della terra e a cui si associano tanti simbolismi e significati.

 

Simboli di chiaroveggenza e intuito (come nell'induismo con il terzo occhio della dea Shiva), specchi dell’anima, potenti veicoli di fortuna o maledizione (come appunto il malocchio…), simbolo di creazione e rigenerazione (come l’occhio di Horus) o centro della spiritualità (come nella cultura islamica): al di là delle varie interpretazioni religiose o esoteriche, gli occhi indubbiamente posso dirci davvero tanto di una persona.

 

Dal punto di vista psicologico attraverso gli occhi possiamo comprendere lo stato emotivo di una persona, oppure in un contesto di fisiognomica ne possiamo mettere in luce anche qualche caratteristica in più: per esempio, le persone con piccoli occhi strabici tendono a essere molto riservate nascondendo bene le loro emozioni. Al contrario, le persone con grandi occhi aperti sono anche emotivamente espansive e condividono senza problemi i loro sentimenti.

Chi ha occhi infossati tende a essere più introverso e anche se non disdegna la compagnia, necessita di tempo da trascorrere da solo. Chi invece ha occhi sporgenti, è tendenzialmente un estroverso che necessita di essere circondato di molti amici e ama mostrare agli altri le proprie capacità.

 

L’iridologia invece è una pratica che studia gli occhi ancora più da vicino: attraverso una precisa osservazione dell’iride (in cui sono riflessi tutti gli organi del nostro corpo) essa può individuare disagi fisici o evidenziare disequilibri che riguardano precise zone del corpo.

 

woman 1335487 1280

 

E per la medicina cinese?

Anche gli antichi cinesi sono sempre stati attenti osservatori degli occhi considerandoli una porta dello Shen: ovvero la manifestazione del nostro spirito e della nostra anima governate dal Cuore (simbolicamente associato all’Imperatore). Gli occhi essendo posizionati in alto venivano anche paragonati al sole che dall'alto splende e illumina ogni cosa.

Al mattino è proprio l’energia yang che salendo sulla parte più superficiale del corpo compie i suoi cicli diurni proprio a partire dagli occhi portando al risveglio.

 

Se da una parte la vivacità e la brillantezza degli occhi sono sinonimo di buona vitalità (Jing) e di uno spirito in armonia (Shen), è pur vero che la salute degli occhi è fortemente condizionata dallo stato energetico di diversi organi.

 

I più frequenti disturbi degli occhi in medicina cinese

Il sangue di Fegato è il principale protagonista dei nostri occhi poiché è attraverso i vasi sanguigni che li nutre, ne condiziona la visione e la salute.

 

Una vista offuscata, con disturbi visivi notturni, scotomi, e insufficiente lacrimazione possono derivare per esempio da un deficit di sangue e yin di Fegato; se l’occhio invece appare iniettato di sangue, presentando anche dolore e gonfiore, sarà presente un calore eccessivo a livello di Fegato/Cistifellea. Questa condizione è anche alla base di secrezioni dense e giallastre, oppure congiuntivite.

Una concomitanza di calore-umidità a livello di Stomaco invece può determinare i fastidiosi orzaioli, anche se spesso queste manifestazioni possono derivare da una liberazione di calore di Fegato e/o di Milza: non è raro infatti che gli orzaioli compaiano sia in un periodo di forte stress, sia durante un decisivo cambio di alimentazione, oppure durante una dieta disintossicante, o nella fase iniziale di un digiuno. Tutte situazioni in cui l’organismo è portato a liberare tossicità, calore e umidità ristagnanti da tempo.

 

Un’eccessiva lacrimazione è anch'essa legata al Fegato: una condizione che capita spesso in primavera o quando tira molto vento. Energie climatiche che attivano in maniera particolare l’attività di quest’organo.

Anche il Rene in parte ne influenza la salute, specialmente in tarda età quando le problematiche visive sono per lo più riconducibili in medicina cinese a quest’organo che sostiene gli occhi nutrendoli e lubrificandoli. Secchezza oculare, cataratta, vista offuscata, ipermetropia, spesso sono legate ad un deficit di yin di Rene e Cuore.

 

I cinque cerchi

Un altro aspetto curioso è la modalità con cui gli antichi cinesi indicavano le cinque zone degli occhi: ogni parte dell’occhio era intesa come "cerchio" e veniva associata ad un organo o sostanza del corpo. Ne derivava quindi una mappa così intesa:

  • Iride: rappresenta il cerchio del Fegato ed è l’essenza dei tendini
  • Pupille: rappresentano il cerchio del Rene, l’essenza delle ossa
  • Sclera: è il cerchio dei Polmoni e del qi
  • Angoli dell’occhio: sono riferiti al Cuore e al Sangue
  • Palpebre: quella superiore è riferita al cerchio di Milza/Pancreas, mente quella inferiore è relativa allo Stomaco. Insieme costituiscono l’essenza dei muscoli.

Milza

 

Una disarmonia relativa ad un determinato “cerchio” era indicativa di un disequilibrio a carico del relativo organo: un occhio arrossato può quindi suggerire un calore a livello di Polmone, un’iride infiammata suggerisce un calore al Fegato, palpebre gonfie rimandano a disarmonie digestive e così via.

 

Occhi e alimentazione

Secondo la nutrizione occidentale gli occhi ricavano grande beneficio da un’alimentazione varia e sana, ma in particolare vi sono alcuni cibi davvero utili per la loro salute.

Parliamo per esempio dei frutti rossi, delle prugne, dell’uva nera, delle carote, delle zucche, degli spinaci, delle uova e dal pesce azzurro: tutti alimenti che dal punto di vista biochimico rappresentano miniere di carotenoidi, luteina, vitamine A ed E, antociani, omega 3, insomma sostanze che proteggono l’occhio e ne garantiscono la funzionalità.

In dietetica cinese questi alimenti non a caso sono ottimi alleati per il Sangue di Fegato, Cuore e Rene: nutrono in profondità, salvaguardano l’energia di questi organi e contribuiscono a mantenere attiva l'energia che produce il sangue. Alimenti dunque che anche la medicina cinese promuove per il benessere e la longevità di vista e occhi.

berries 5594049 1280

 


Ti potrebbe anche interessare:

L’olio extravergine di oliva e le possibilità terapeutiche in dietetica cinese

Tiroide e medicina cinese

Vota questo articolo
(2 Voti)

Scrivimi per informazioni

Le attività svolte durante gli incontri non sono di natura sanitaria. L'alimentazione energetica cinese non sostituisce diete prescritte da personale medico, nutrizionisti o dietisti in caso di patologie. 

 

  

Dichiaro di aver preso visione dell'Informativa privacy resa ai sensi dell'Art. 13 Regolamento Europeo 679/2016, e di rilasciare il consenso al trattamento dei dati personali

Powered by Riweb - Rimini Web Agency  login