Cura con la medicina, guarisci con il cibo
Slider
22 Novembre 2020

Yogurt: benefici e controindicazioni in dietetica cinese

Protagonista spesso delle nostre colazioni, spuntini o merende, lo yogurt è uno degli alimenti più consumati nell’alimentazione di bambini e adulti. Normalmente concesso nei regimi dietetici e più tollerato nella categoria dei latticini, lo yogurt è generalmente considerato un alimento benefico grazie alla sua ricchezza di probiotici utili al mantenimento di una buona flora batterica intestinale.

 

In commercio ne esistono oggi davvero tanti tipi: solitamente la scelta si basa sul gusto, ma chi è più attento sa che ogni tipologia di yogurt ha determinate caratteristiche. Vediamo di seguito le più comuni:

Yogurt greco: rispetto allo yogurt tradizionale lo yogurt greco subisce tre filtrazioni anziché due. Tale processo lo rende molto più corposo e denso, ma anche più povero di zuccheri e più ricco in proteine e grassi rispetto le altre tipologie di yogurt (rispettivamente circa 6 g e 9 g contro i 3,5 g circa di proteine e i 3 g circa di grassi di uno yogurt intero). Essendo meno ricco di lattosio (grazie alla terza filtrazione) lo yogurt greco è più tollerato da chi fatica a digerire i latticini.

Yogurt naturale bianco: è prodotto dalla fermentazione del latte. Possiamo trovarlo intero, parzialmente scremato o scremato a seconda del tipo di latte che viene utilizzato per crearlo. Se a questo yogurt vengono addizionati i probiotici allora si parla di “yogurt bianco” senza la specifica “naturale”. 

Yogurt intero: è lo yogurt (bianco o alla frutta) a cui viene mantenuta una percentuale di grassi di almeno il 3%.

Yogurt magro: è lo yogurt (bianco o alla frutta) a cui viene eleminato una parte di grassi la cui percentuale rimane intorno all’1% (solitamente si trova sulla confezione la dicitura “yogurt magro 0,1%”).

Yogurt vegetale: solitamente ottenuto dal latte di soia, lo yogurt vegetale si ottiene dal processo fermentativo del latte vegetale. Ha un quantitativo di grassi pressoché nullo e oltre a essere indicato nelle diete ipocaloriche è anche consumato nelle diete vegane o da chi ha forti intolleranze al lattosio.

 

Che cosa contiene lo yogurt?

I valori nutrizionali dello yogurt possono variare considerevolmente a seconda dalla tipologia. Prendendo come riferimento uno yogurt intero è possibile individuare una buona presenza di vitamine B2, B12, PP, A ed E, calcio, fosforo, potassio e magnesio. Inoltre è ricco di proteine e grassi, mentre a livello di carboidrati uno yogurt intero si aggira intorno ai 4,5 g, uno yogurt greco intorno ai 2 g mentre gli yogurt alla frutta sono quelli con quantità maggiori: circa 10/12 g.

E poi ovviamente troviamo i probiotici che vengono aggiunti artificialmente poiché i fermenti originari utili a trasformare il latte in yogurt non riescono ad arrivare al nostro intestino a causa dei succhi gastrici. Vengono dunque addizionati dei ceppi in grado di sopportare l’acidità dello stomaco, in particolare il Lactobacillus acidophilus, il Lactobacillus casei, il Lactobacillus lactis e il Bifido bacterium bifidum.

 milk 2962198 1280

 

Yogurt e dietetica cinese

Nella classificazione classica della medicina cinese, lo yogurt è considerato un alimento piuttosto rinfrescante e dal sapore sia dolce che acido. Questa combinazione di sapori ha la capacità di generare i liquidi e nutrire lo yin.

La dietetica cinese vede lo yogurt come un ottimo alimento da inserire nei casi in cui il soggetto manifesti del calore a livello di Stomaco e Fegato: i sintomi più frequenti in questo caso possono prevedere bruciori, rigurgiti acidi, gastralgie, ma anche stipsi, ragadi o emorroidi qualora il calore generi una secchezza a livello degli intestini.

 

Più in generale lo yogurt rappresenta un ottimo alimento estivo (per purificare il calore e sostenere i liquidi persi con la sudorazione), oppure nel caso in cui un eccessivo yang interno coinvolga la pelle e le mucose (dermatiti, prurito, orticaria, pelle secca, gengiviti, occhi infiammatati, ecc.), o la parte emozionale (agitazione, irrequietezza, insonnia con calore notturno, ecc.).

Un’altra utile indicazione riguarda il sistema del Polmone poiché lo yogurt è un ottimo alimento qualora subentrino mal di gola, raucedine o tosse secca. Anche in una fase influenzale in cui vi siano febbre e perdita di liquidi lo yogurt può rappresentare un valido aiuto per rinfrescare l’organismo, nutrire e ripristinare i liquidi perduti.

 

In virtù della sua natura rinfrescante e umidificante però lo yogurt viene sconsigliato qualora via sia un deficit del sistema Milza-Pancreas/Stomaco: diarrea o feci non formate, gonfiori post prandiali, catarri, ritenzione idrica, freddolosità, sonnolenza dopo il pasto, sono le più frequenti manifestazioni di un sistema digestivo indebolito che mal tollera alimenti troppo freschi. Anche in casi di sovrappeso o obesità lo yogurt andrebbe valutato attentamente all'interno della propria alimentazione poiché è fondamentale prima di tutto comprendere quali sono i disequilibri che hanno generato tale situazione (eccesso, deficit, calore, oppure freddo, ecc.).

 blueberries 5612802 1280

 

Qual è il momento migliore per mangiare lo yogurt?

Se proprio vogliamo ottimizzare il nostro regime alimentare e seguire anche il ciclo circadiano dei nostri organi e visceri, dovremmo allora inserire lo yogurt al mattino, ossia nel momento in cui Milza-Pancreas/Stomaco sono nella loro fase più tonica e possono meglio tollerare alimenti freschi/freddi limitando così sia un loro indebolimento energetico, sia le conseguenti manifestazioni legate a un loro deficit (gonfiori, diarrea, nausea...). Fare uno spuntino pomeridiano con uno yogurt quindi non è l'ideale (anche se ogni caso andrebbe comunque valutato a sé!), specie in inverno quando il nostro organismo necessita di maggior calore.

 


Ti potrebbe anche interessare:

Sonnolenza e gonfiore dopo i pasti? La medicina cinese ci fornisce la sua teoria

Colazione: perché è così importante farla e cosa mangiare per partire con il piede giusto?

Vota questo articolo
(2 Voti)

Scrivimi per informazioni

Le attività svolte durante gli incontri non sono di natura sanitaria. L'alimentazione energetica cinese non sostituisce diete prescritte da personale medico, nutrizionisti o dietisti in caso di patologie. 

 

  

Dichiaro di aver preso visione dell'Informativa privacy resa ai sensi dell'Art. 13 Regolamento Europeo 679/2016, e di rilasciare il consenso al trattamento dei dati personali

Powered by Riweb - Rimini Web Agency  login